Utilizziamo cookie tecnici per fornire una migliore esperienza di navigazione nel sito, compresi cookie di "terze parti" per funzioni statistiche anonime e per attivare le funzioni di "social plugin". Non utilizziamo cookies di profilazione per inviare messaggi pubblicitari. Chiudendo questo banner o proseguendo nella navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. Leggi l'informativa privacy completa

Tiglio e Melissa. Dall’antichità due piante simbolo di tranquillità, serenità e amore

Storia, caratteristiche e proprietà di due piante medicinali con una forte azione sedativa e calmante

Melissa e Tiglio sono due piante che suscitano molto interesse fin dall’antichità, due simboli di serenità e tranquillità. Non è un caso che entrambe siano quindi caratterizzate da un forte potere calmante, azione che oltre ad agire su un disturbo fisico aiuta a migliorare il nostro rapporto con gli altri, a prendere decisioni in modo lucido e ad aprirci in modo incondizionato.
Queste due piante officinali sono per questo da sempre accostate all’idea di saggezza, accoglienza e amore.

Abbiamo deciso di parlarvene insieme poiché hanno un’azione similare e si possono utilizzare alternativamente in situazioni affini, anche se con sfumature leggermente diverse.

Le proprietà

In Fitoterapia le parti utilizzate del Tiglio sono le infiorescenze mature essiccate che contengono derivati caffeici, flavonoidi come campferolo e quercetina aminoacidi, carboidrati complessi come le mucillagini e olio essenziale. È proprio la presenza di flavonoidi che conferiscono all’estratto fluido di Tilia europaea (Tiglio) un’azione calmante e al tempo stesso rinforzante per le difese immunitarie.

L’estratto fluido di Melissa officinalis è anch’esso caratterizzato da una forte azione calmante grazie all’elevata conncentrazione di acido rosmarinico e altri acidi polifenolici (quali l’acido caffeico e il clorogenico).
Anche in questo caso la presenza di flavonoidi, quali luteolina, quercetina e apigenina (che mostrano una spiccata attività di smaltimento dei radicali dell’ossigeno) rende la Melissa ottima in caso di emicranie, disturbi mestruali, dell’apparato cardiaco e gastrointestinale di origine nervosa

Le proprietà di queste due piante sono riconosciute in modo indiscusso a livello mondiale anche dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, che le cataloga come pianta medicinale.

In cosa differiscono?

Se però il Tiglio è più indicato in condizioni di rimuginazione o di preoccupazione, la Melissa è più idonea per persone soggette ad atteggiamenti ansiogeni. Presi insieme possono aumentare la loro efficacia in situazioni di frustrazione e depressione.

Il Tiglio è da utilizzarsi per:

  • le insonnie da eccesso di preoccupazione
  • insonnie dovute a fobie, ossessioni e rimuginazione

La Melissa è da utilizzarsi per:

  • disturbi di origine nervosa
  • insonnia dovuta ad ansia

I simbolismi di due piante conosciute dall’antichità

La Melissa (Melissa officinalis L.), originaria dell’Europa Meridionale e dell’Asia Occidentale, è una pianta erbacea spontanea perenne che veniva coltivata già da Greci, Arabi e Romani. Il suo nome deriva proprio dal greco e la sua radice ”Mel’ sta per “miele” perché i suoi piccoli fiori sono sempre stati molto apprezzati dalle api.
Ci sono anche alcuni miti antichi che narrano la storia della ninfa melissa, tutti incentrati sul suo profondo legame con il miele e con le api. Ad ogni modo nell’antica Grecia l’appellativo ”Melissa” veniva usato per quelle donne considerate particolarmente sagge e ricche di virtù.

Testimonianze ancor più evidenti dell’uso dei suoi estratti a scopo terapeutico risalgono al Medievo. In quel periodo storico infatti ebbe una grande diffusione come erba medicinale, tanto che Carlo Magno ne ordinò la coltivazione anche negli orti del regno e l’“acqua di melissa” dei Frati Carmelitani Scalzi francesi divenne un liquore molto rinomato per la sua efficacia contro un vasto numero di disturbi fisici e nervosi.

Foto di Ajale da Pixabay

Il Tiglio è un albero molto longevo, può infatti vivere fino a mille anni, ed è per questo da sempre sacro per molti antichi popoli europei. Nelle città tedesche era molto comune piantarli nei luoghi destinati allo scambio, all’incontro o al commercio poiché la sua presenza si pensava donasse calma agli avventori e favoriva relazioni serene tra le persone. Ne è un esempio Unter den Linten, il bellissimo viale del quartiere Mitte, nella Berlino Est. Una lunga passeggiata lungo la quale si estendono alberi di tiglio secolari fatti piantare nel 1647 da Federico Guglielmo I.

Foto di photochur da Pixabay

La sua forma a cuore rovesciato, quando la sua chioma è folta, dona un senso di sollievo e protezione e per questo nella mitologia greca il tiglio era simbolo di amore e accoglienza.

Il simbolismo del Tiglio ha quindi avuto un ruolo importante nella sua storia e non è quindi un caso se le ricerche scientifiche gli hanno attribuito poi proprietà sedative e calmanti.

Cosa sono gli estratti fluidi?

Per chi non conoscesse gli estratti fluidi e volesse capire cosa sono e come li produciamo, consigliamo di leggere l’articolo del nostro blog proprio relativo ad essi.

Dove trovi gli estratti fluidi di Melissa officinalis e Tilia europaea?
https://www.efitworld.it/Tilia-Europaea
https://www.efitworld.it/Melissa-Officinalis

Gli estratti fluidi di Melissa officinalis e Tilia europaea sono al 15% di sconto fino al 26 marzo. Insieme a loro ci sono molti altri prodotti per favorire sonno e relax in promozione:
🔍 Puoi scoprirli tutti a questo link 🔗 www.efitworld.it/promozioni

Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed Instagram Feed
Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter: riceverai tutte le notizie, gli aggiornamenti, le promozioni e le attività del mondo EFIT!