Utilizziamo cookie tecnici per fornire una migliore esperienza di navigazione nel sito, compresi cookie di "terze parti" per funzioni statistiche anonime e per attivare le funzioni di "social plugin". Non utilizziamo cookies di profilazione per inviare messaggi pubblicitari. Leggi l'informativa privacy completa

Olio o crema? Perché scegliere se insieme funzionano meglio?

Olio o crema? Perché scegliere se insieme funzionano meglio?

Spesso ci sentiamo disorientati nel dover scegliere tra olio e crema per idratare la nostra pelle ed è normale perché sono due prodotti molto diversi, ognuno però con dei vantaggi specifici. E se vi dicessimo che invece la combinazione tra i due è la più efficace? 

Si tratta prima di tutto di capire come si comportano diversamente sulla pelle e quali sono le differenze tra di essi.

Gli oli sono costituiti solo da olio e non contengono acqua, le creme invece sono una miscela di fatta di emulsioni e acqua. Entrambi contengono dei principi attivi, che sono però presenti in una concentrazione molto più elevata negli oli rispetto alle creme.

Sia gli oli che le creme sono essenziali per idratare la pelle.
Ma come utilizzarli?

La percentuale di acqua contenuta in una crema si aggira intorno al 60-80%. La crema quindi fa penetrare l’umidità nella pelle aumentandone l’idratazione. L’olio invece fa da barriera cutanea, evita cioè che l’acqua immagazzinata dalla pelle evapori. Come un leggero film aiuta a sigillare gli strati esterni della pelle e mantiene l’umidità all’interno. 

L’olio però deve essere sempre applicato dopo la crema idratante. Questo perché gli oli sono in grado di penetrare nelle creme, mentre non accade il contrario. Applicando l’olio dopo la crema infatti, oltre a trattenere l’umidità all’interno, i suoi principi attivi e i suoi nutrienti riusciranno comunque a penetrare nella pelle.

Questo processo vale ovviamente per il viso e per il corpo.

Pelle secca? Nel caso specifico di pelle secca, questa pratica è maggiormente raccomandata. Migliorare la funzione di barriera cutanea è infatti una parte vitale della salute della tua pelle, soprattutto se hai la pelle secca o sensibile. Questo perché una barriera cutanea debole contribuisce alla perdita di acqua transepidermica, ovvero l’evaporazione dell’acqua dalla superficie della pelle. Nel caso specifico di pelle secca o screpolata un olio perfetto è quello di Mandorle dolci.

Olio o crema? Perché scegliere se insieme funzionano meglio?

Perché l’olio di Mandorle dolci è così nutriente?

Perché contiene i seguenti nutrienti:

  • Vitamina A: Il retinolo contenuto nella vitamina A ha la capacità di stimolare la produzione di nuove cellule della pelle.
  • Vitamina E: questo nutriente ha proprietà antiossidanti che possono aiutare a prevenire il danno cellulare e aiutare a ridurre i danni ultravioletti (UV) causati dal sole.
  • Acidi grassi Omega-3: questi nutrienti possono aiutare a prevenire l’invecchiamento precoce e a proteggere dai danni del sole.

E poi una delle caratteristiche più popolari dell’olio di Mandorle è la velocità con cui si assorbe, a differenza di molti altri oli che invece tendono a rimanere sulla pelle troppo a lungo.

Come usare l’olio di Mandorle dolci?

Oltre ad essere abbinato ad una crema per idratare la pelle ecco altri suggerimenti su come utilizzarlo.
Ricorda che acquistare un prodotto per usi differenti ti farà risparmiare e produrre minor quantità di spreco e rifiuti!

1) Struccante

Come struccante è perfetto perché rimuove in modo sicuro anche il trucco – Anche quei fastidiosi cerchi di procione dal tuo mascara che la maggior parte dei detergenti tende a lasciare indietro.

Per usarlo come struccante puoi applicarne una piccola quantità sul palmo della mano. Usando la punta delle dita, applica delicatamente l’olio sulle aree in cui desideri rimuovere il trucco.

Quindi, usa batuffoli di cotone o acqua tiepida per rimuovere l’olio. Segui lavandoti il viso con il tuo detergente preferito.

È eccellente per eliminare le tossine dalla pelle, aprire i pori e trattenere l’umidità che blocca l’ingresso di microbi sporchi.

2) Detergente

L’olio di Mandorle è noto come olio vettore, il che significa che ha la capacità di trasportare altri oli essenziali più in profondità nella pelle.
Per detergere puoi quindi mescolarlo con un olio essenziale noto per i benefici sulla pelle, come Lavanda o Limone. 

Potresti ad esempio aggiungere un paio di gocce dell’olio essenziale scelto a circa 30 g di olio di Mandorle e mescolare bene. Applica la miscela di olio sulla pelle umida e risciacqua con acqua tiepida. Dato che è un detergente oleoso, potrebbe essere necessario risciacquare due volte per rimuovere eventuali residui.

3) Per le smagliature e le cicatrici

Le proprietà dell’olio possono ringiovanire il tessuto cicatriziale e possibilmente uniformare il colore e la consistenza del processo di guarigione. Applicare l’olio di Mandorle dolci sul pancione ad esempio aiuterà a idratarlo man mano che cresce ed evitare fastidiose e visibili smagliature.

4) Per rigenerare la pelle esposta al sole

OSe la tua pelle è stata esposta a troppo sole, ti sarà molto utile l’articolo che abbiamo scritto sull’Aloe vera. In aggiunta a questa però anche l’olio di Mandorle dolci può essere un’altra grande aggiunta alla tua routine di cura dopo il sole. Gli studi hanno dimostrato che questo olio è in grado di prevenire i danni strutturali causati dalle radiazioni UV, nonché di attenuare e rallentare i segni del fotoinvecchiamento.

5) Mani e piedi ruvidi

Il contenuto di zinco può aiutare a levigare la pelle ruvida e callosa e poiché l’olio di Mandorle dolci è leggero e si assorbe velocemente, non lascerai impronte in tutta la casa!

6) Unghie fragili

Se la tua pelle non è idratata come vorresti, è probabile che non lo siano nemmeno le tue unghie. Le proteine presenti nell’olio di Mandorle dolci possono rafforzare le unghie morbide e fragili.

7) Labbra screpolate

Basta applicare un po’ di olio di Mandorle dolci sulle labbra secche e screpolate e le proprietà nutrienti dell’olio bloccheranno l’idratazione ottenendo labbra molto più morbide.

8) Capelli

Idratando in profondità il cuoio capelluto e i capelli con l’olio di Mandorle dolci, puoi potenzialmente lenire desquamazione e prurito sulla testa. Inoltre applicando una maschera di olio sui capelli bagnati e lasciandola in posa per 15 minuti prima dello shampoo anche i capelli appariranno più luminosi e morbidi.

Controindicazioni

È generalmente considerato sicuro, ma se sei allergico alle noci, è meglio fare una prova su una piccola zona prima di usare l’olio di Mandorle sulla pelle.

Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter: riceverai tutte le notizie, gli aggiornamenti, le promozioni e le attività del mondo EFIT!